Big Party – Il Libro delle Feste edizione 2015

0

Mesi e mesi di un lungo e costante lavoro, in cui la collaborazione è stata fondamentale ai fini della buona riuscita del nuovo catalogo di Big Party, “Il Libro delle Feste 2015”. Un celeste con le gocce in UV, simbolo del nostro cliente, regna sulla copertina del nuovo catalogo, che quest’ anno porta con sé (tra le tante) una grande novità: la rubricazione delle pagine.

Avere Big Party come nostri fidati clienti ormai già da anni, ci aiuta sicuramente nel capire meglio e prima, le loro esigenze e nel figurarci il loro cammino futuro. Da qui l’idea di realizzare questo nuovo Libro, pensando alla sua praticità tra le mani dei rivenditori: ogni sezione del catalogo è divisa da linguette a scalare (proprio come in una rubrica) di colore diverso e riportanti il nome della sezione che può interessare. Ed ecco che, cercare gli articoli per la tavola, i coordinati tavola o gli accessori per il party, risulterà di gran lunga più immediato e risolutivo.

Il nuovo Libro delle Feste 2015, porta con sé tante novità. Dai nuovi coordinati pensati per ogni tipo di party, alle nuove candeline ma anche novità in termini di “utilità”. Abbiamo pensato, infatti, insieme al nostro cliente, di inserire al suo interno anche le Big Curiosity: informazioni e curiosità sui più svariati temi, riguardanti ovviamente le festività, e quindi come realizzare una determinata festa, cosa è meglio utilizzare per un’altra o anche “perché questa ricorrenza?”.

Progettare questo nuovo lavoro, realizzare tutte le grafiche per i nuovi prodotti, creare i testi ed impaginare il tutto, non sono stati i soli impegni nella nostra timeline. Noi della Mutart, oltre a gestire anche tutti gli altri nostri clienti, abbiamo realizzato per Big Party tutte le fotografie e scontornati uno ad uno tutti i prodotti (ma quante candeline esistono al mondo?).

Ovviamente, come detto in precedenza, la collaborazione tra tutti noi (compreso il cliente) è stata fondamentale nelle varie fasi, ci ha aiutato non solo nel confronto per far nascere nuove idee (nuove grafiche o modi di dire) ma soprattutto nell’organizzazione e programmazione dei singoli lavori per poter rispettare la dead line. Inutile dirvi come ci siamo divertiti, soprattutto negli shooting fotografici!

Missione compiuta!

Lascia una risposta