6 consigli per parlare in pubblico

0

Parlare in pubblico non è semplice, ma è una sfida che tutti possono accettare. Per fare colpo sull’audience bisogna tenere in considerazione molteplici fattori e seguire qualche regola.

In questo articolo seguiranno alcuni consigli per affrontare il pubblico al meglio senza fare brutta figura mostrandosi molto professionali.La prima cosa che occorre capire è che non esistono persone incapaci di tenere un discorso ad un gruppo o ad una folla di persone, quindi tutti possono farcela!Ecco cosa fare per diventare un ottimo public speaker.

Voce determinata,petto in fuori…….e sorridere sempre al pubblico!

Al pubblico bisogna trasmettere sicurezza, quindi la prima cosa da fare è salire su un palco o in qualsiasi altro luogo con pancia in dentro, petto in fuori e voce determinata.Il tono della voce essere basso e soave e le parole devono essere pronunciate chiaramente con delle pause tra un concetto e l’altro. Se non si sa cosa dire, è preferibile evitare suoni come “um, ehm, aaah”; meglio stare in silenzio per qualche secondo e mettere in ordine le idee.Riguardo alla postura, si deve mantenere una posizione eretta durante la presentazione, ciò vi farà sembrare più sicuri.Una cosa importante, ricordate di sorridere sempre, pur rispettando la serietà dei contenuti proposti. In questo modo riuscirete a stabilire un rapporto con chi vi ascolta e favorirete la concentrazione del pubblico.

 Ecco 6 utili consigli per parlare in pubblico

Prepararsi per il discorso

Il discorso può essere preparato prima di presentarsi in pubblico ma è non si deve leggere tutto. È giusto che ogni tanto si dia una sbirciatina agli appunti ma evitando di leggere. Il pubblico si distrae e non segue, a tal proposito è utile avere un filo conduttore che tenga insieme il discorso.Evitare frasi lunghe, bensì frasi semplici e chiare. Nessuno si è mai lamentato per una presentazione troppo corta. Siate semplici, diretti ed immediati nell’esposizione.

Se invece volete pronunciare il vostro discorso a memoria per sembrare più preparati e sicuri, allora dovete essere predisposti a parlare in pubblico, ma comunque è consigliabile portare degli appunti per precauzione; una sorta di scaletta divisa per punti per tenere il filo del discorso.

Per i più timidi avere dimestichezza con il discorso è veramente importante. Quindi ripetere sempre: da soli, davanti allo specchio o con qualcuno. Stare al centro dell’attenzione nelle discussioni di gruppo con i vostri colleghi e amici per prendere dimestichezza con l’essere guardati. Esercitarsi renderà più automatico quello che dovete fare, e anche se sarete emozionati, sarete più sciolti. La prima fonte di paura del parlare in pubblico è proprio l’inconsapevolezza di come sta riuscendo la propria performance.

 

Gestire gli sguardi e gli spazi.

Porsi in maniera amichevole nei confronti del pubblico e mantenere un contatto visivo. Cercate di guardare negli occhi le persone presenti, senza soffermarvi insistentemente su qualcuno, lo mettereste in imbarazzo e tenderete ad escludere il resto della sala. Una delle regole fondamentali da seguire in un discorso pubblico è cercare di portare e mantenere al massimo il livello di concentrazione di chi vi sta seguendo. Dedicate la stessa quantità di attenzione alle prime file ed alle ultime, in questo modo si sentiranno tutti coinvolti e saranno meno propensi a distrarsi.

 

Arrivare sempre in anticipo e fare un check del proprio aspetto

Recarsi sul posto qualche minuto prima che il pubblico arrivi. E’ importante per un public speaker prendere confidenza con gli spazi e avere la possibilità di costruire un’immagine mentale di ciò che si va fare. Questa cosa servirà a sentirvi preparati ad ogni evenienza e ciò può rendervi più rilassati e sicuri.

Inoltre fate un check del vostro aspetto, controllate che tutto sia in ordine. La vostra immagine conferisce legittimità alla vostra presentazione, una camicia abbottonata male, una macchia o un qualsiasi contrattempo indurrà in chi vi segue il sospetto che voi non siate professionali, nonostante la legittimità dei vostri contenuti.

 

Il linguaggio del corpo

Evitare di usare molto le mani, chi ascolta viene distratto dal movimento con il rischio di fargli perdere le fila del discorso. Evitare gesti bruschi o imperativi, rischiano di fornire al senso delle parole un significato eccessivamente autoritario.

Un gesto fuori posto può fare danni maggiori di una parola fuori posto e quindi bisogna accompagnare i gesti in concordanza con le parole.

 

Gestire bene la respirazione

Respirare nel modo corretto influisce su molti aspetti della presentazione. Sulla voce, meno respiriamo più corriamo il rischio che possa farsi tremula. Imparate a gestire i tempi e le pause.

Respirare, dunque, sempre nel modo giusto e prendersi il tempo di farlo durante l’esposizione di un pensiero. Favorirà un rilassamento del battito cardiaco e più in generale conferirà un senso di calma e confidenza al discorso.Inoltre si consiglia di non bere mai un caffè prima di iniziare un discorso, meglio evitare di arrivare stressati di fronte alla platea, con le mani o la voce che tremolano. Meglio bere un bicchiere d’acqua che rinfreschi la gola prima di iniziare e durante il discorso per prendersi delle pause. La calma è l’arma vincente per conquistare chi si ha di fronte!

 

 Capire il pubblico

Provare a capire cosa si aspettano di sentire. Anche se si ha un argomento specifico di cui parlare, cercare di farlo corrispondere ai bisogni del pubblico.

Inoltre bisogna imparare a gestire le domande. Non si deve avere il timore di mostrarsi impreparati, perché tale paura può bloccare chi si accinge a tenere un discorso in pubblico. Per evitare crisi di panico è importante prepararsi in anticipo, provando a prevedere quali potrebbero essere eventuali domande sull’argomento, in modo da preparare risposte adeguate al momento. Un modo semplice per evitare di esporsi a domande difficili è quello di essere chiari e sintetici nell’esposizione.

….E voi siete dei public speakers preparati? Quali dovrebbero essere secondo voi i giusti consigli per affrontare un discorso in pubblico?

Lascia una risposta