La storia del logo del Calcio Napoli

0

Chi lavora nel settore della comunicazione conosce bene l’importanza che ha avere un logo ben progettato e facilmente riconoscibile.

Non esulano da questo discorso anche i loghi delle squadre di calcio, ormai veri e propri brand, che danno alla veste grafica e all’uso appropriato dei colori e delle forme un’importanza fondamentale, al pari di aziende che lavorano in altri settori.
Il logo diventa quindi portatore oltre che del nome anche di un’idea e di uno stile di vita, ed ovviamente nel caso di un team di calcio quest’ultimo fattore è fortemente amplificato.

In questo articolo parleremo del logo del Napoli, la squadra di calcio della nostra città, che nel corso della sua storia ha cambiato più volte il logo, fino a raggiungere quello che attualmente vediamo sulle maglie.

Il primo logo, datato 1926, anno di nascita della squadra, era di forma ovale e al suo interno trovava posto un cavallo bianco stilizzato posizionato su un pallone, e negli spazi vuoti c’erano le lettere A.C.N., acronimo di Associazione Calcio Napoli.
Complici gli scarsi successi della squadra, il logo fu cambiato l’anno seguente, prendendo una forma simile a quella attuale; struttura circolare, con una N di grosse dimensioni al centro di colore oro così come la corona esterna.

Il logo rimase così fino al 1965, anno in cui la squadra cambiò denominazione, diventando Società Sportiva Calcio Napoli. La N venne rimpicciolita e sotto di essa venne inserita la sigla S.S.C.
Nel 1980 il logo subì un restyling; la corona divenne bianca, e al suo interno comparve per esteso la denominazione societaria.

Dopo il fallimento della società fu cambiata denominazione, e il logo resto simile al precedente, fatta eccezione della corona che diventa di colore blu notte.
Dal 2002 il logo è invariato, subendo solo qualche variazione minima sul colore, e riprendendo la denominazione societaria.

Come potete aver intuito da questa breve storia, per una squadra di calcio non contano solo i risultati in classifica, ma anche il fattore visivo!

Lascia una risposta