COME CI CAMBIA FACEBOOK

0

come-ci-ha-cambiato-facebook

Come il ’68, come il muro di Berlino e lo sbarco sulla Luna, anche l’arrivo di Facebook ha cambiato il nostro tempo.
Una rivoluzione non solo in campo tecnologico ma anche in campo culturale, che volente o nolente ha mutato il nostro modo di comportarci e la nostra vita sociale, sia reale che virtuale.
Il motivo per cui Facebook ha avuto tanto successo non va ricercato in chi sa quale strana alchimia, è tutto molto più semplice; questo social network piace, ed ogni giorno ci sono utenti pronti a connettersi o a creare una account.
Inutile raccontarne la storia, quasi tutti sanno che l’idea è nata nel 2004 da Mark Zuckeberg, giovane genio dell’informatica che ora, alla soglia dei 30 anni si ritrova ad essere tra i più giovani milionari del mondo; ci hanno addirittura fatto un film sulla sua storia e sulle vicende legate alla nascita di Facebook  e ai retroscena degni di una storia di spionaggio.

Ma perché ci piace tanto? La risposta è inaspettata, ma secondo il parere degli utenti è chiarissimo; questo social network ci da la possibilità di impicciarci dei fatti altrui e quindi ci fa rimanere incollati agli schermi.
Può sembrare un’esagerazione, ma secondo le ricerche effettuate da alcuni istituti è il motivo principale che ci spinge ad utilizzarlo; curiosare sulle bacheche dei nostri contatti, vedere le loro foto e sapere dove si trovano, ci crea quasi dipendenza a tal punto che è nata anche una nuova malattia, la “social network addiction” che colpisce soprattutto i giovanissimi.
Una dipendenza dai contatti virtuali, dalle condivisioni e dai “like”, che in alcuni casi ha richiesto l’aiuto di medici e specialisti, fomentando le critiche dei detrattori, che spesso vedono in Facebook (e in altri social network) la causa dell’impoverimento dei rapporti sociali.
Ma i lati positivi ci sono eccome, basta solo guardare con occhi differenti uno strumento che permette di connettersi abbattendo le distanze geografiche ,creare una rete sociale, e passare qualche ora in spensieratezza.
Se usato con i giusti criteri Facebook diventa uno strumento potentissimo in vari campi di utilizzo.

E tu? Che tipo di utente sei?

Lascia una risposta