La pubblicità sbarca su Instagram

0

Dopo Facebook anche Instagram diventa un veicolo delle inserzioni pubblicitarie. Uno strumento che verrà utilizzato sempre più dalle piccole e medie imprese per la promozione delle proprie campagne di advertising.  La possibilità di sponsorizzare i propri contenuti non è una prerogativa solo delle grandi aziende, anzi, tante piccole e medie imprese hanno l’obiettivo di incrementare i ricavi.

Come funziona

Le campagne su Instagram si attivano e gestiscono attraverso gli strumenti di advertising di Facebook, come l’Ads manager, il Power editor e le API. Ciò consente diverse azioni, conservando la semplicità d’uso della pubblicità su Facebook.  Il visitatore sarà invitato a: visualizzare video, visitare il sito internet, installare una o più app sul proprio smartphone o tablet. Quindi, oltre al bottone “Scopri di più” ci saranno almeno altre due call to action: “Installa ora” e “Compra adesso” che serviranno rispettivamente a: promuovere l’acquisto di prodotti o servizi e favorire il download di determinate applicazioni. Riseptto a Facebook rimane invariate anche la targetizzazione del pubblico da raggiungere. Anche con l’adv di Instagram, infatti, è possibile definire il target sulla base degli interessi e profilare la propria audience  a cui saranno mostrate le inserzioni.

Le novità

L’innovazione principale della pubblicità su Instagram riguarda i formati degli annunci. Accanto al quadrato, ci sono le foto e i video in formato panoramico (rettangolare), i video sponsorizzati hanno una durata massima di 30 secondi. Un’altra novità riguarda Marquee, un prodotto che consente di arrivare ad un pubblico vasto in tempi brevi. Un’opzione molto interessante quando i si trova a promuovere eventi o il lancio di un nuovo marchio. Tanti brand molto famosi hanno già sperimentato le potenzialità del nuovo mezzo. Qualche esempio: Toyota, Audi, Yoox, Warner Bros, Carrera, Samsung e tante altre.

Instagram è arrivato all’esame di maturità e le aziende stanno esaminando i suoi risultati. Il social network più amato da tanti attuali studenti potrebbe, presto, diventare lo strumento con cui essi possono sponsorizzare se stessi e i propri lavori.

Lascia una risposta