Pantone 2020: il nuovo Color of The Year è Classic Blue

0

Quello che sta per cominciare sarà un anno decisamente “blu”: lo ha decretato il Pantone Color Institute con il suo Color of The Year 2020.

Dopo alcune indiscrezioni che parlavano di un “Bleached Coral“, un azzurrino ispirato dagli organismi morenti della barriera corallina a cui già il “Living Coral” 2019 era stato votato, l’azienda statunitense ha fatto sapere che sarà il “Classic Blue“, quest’anno, a dominare la scena.

Una notizia buona o cattiva?

Un colore calmo, tradizionale

Il blu, si sa, è il colore rilassante per eccellenza che infonde serenità e tranquillità al primo sguardo e che è molto utilizzato, infatti, anche nelle camerette dei bambini per questo etereo senso di pace che riesce a donare.

È anche il colore del cielo, che ci sovrasta e ci meraviglia da millenni, soprattutto nelle serate più limpide in cui si tempesta di stelle luminose.

Ma perché è stata chiamata una tonalità così comune ad identificare il 2020?

Stiamo varcando le soglie di una nuova era: lo  percepiamo ogni giorno e ne è sicuro lo staff di Pantone. Sentirci rassicurati e calmi è importantissimo per attraversare questa fase al meglio. Il Classic Blue (PANTONE 19-4052), insomma, si offre come rifugio dalle preoccupazioni e dagli affanni del presente e per il futuro, invitando ad una riflessione pacata e senza drammi, priva di qualsivoglia aggressività.

E, in effetti, al sol guardare le prime immagini che rappresentano questa sfumatura, sono tutte sensazioni che sentiamo travolgerci immediatamente.

Viviamo in un’epoca che richiede fiducia e speranza – ha spiegato Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute –. PANTONE 19-4052 Classic Blue, una stabile tonalità di blu su cui possiamo sempre fare affidamento, trasmette proprio questa sensazione di costanza e fiducia. Dotato di profonda risonanza, costituisce una solida base a cui ancorarsi. Blu sconfinato che rievoca il vasto e infinito cielo serale, ci incoraggia a guadare al di là dell’ovvio per pensare più in profondità e fuori dagli schemi, ampliare i nostri orizzonti e favorire il flusso di comunicazione“.

Insomma, un colore positivo e profondo, ma anche magnetico e misterioso, che si propone di coccolarci e di farci da guida mentre ci apprestiamo ad inoltrarci in un’epoca sempre più imperniata intorno a frenetiche connessioni e grandi cambiamenti.

Lascia una risposta