Digital marketing: i trend del nuovo anno

0

Un nuovo anno è cominciato e chi opera nel mondo del digitale sa quanto sia importante restare costantemente aggiornati sui nuovi trend in fatto di marketing.

Come orientarsi, quindi, nell’intricato mondo della rete per questo 2020?

Ecco dati ed idee.

Contenuti video

Video, video e ancora video.

E nemmeno sempre brevi o “ritagliati” nel classico minuto instagrammabile.

Le stime parlano di utenti sempre più appassionati a questo tipo di contenuti, tanto che Instagram si è attrezzata con la nuovissima IGTV che consente di caricare filmati anche ben più lunghi dei 60 secondi previsti di default dalla piattaforma. E non è stata l’unica ad investire in questo senso: tutti i canali social, ormai, danno la possibilità di potersi collegare in diretta con i propri contatti (o anche con il pubblico esterno, nel caso di account e pagine aziendali), incluso LinkedIn, il popolare network dedicato al mondo del lavoro e dei professionisti. I dati parlano di interazioni addirittura sestuplicate in questo tipo di contesti, rispetto ai video tradizionali, complice l’estemporaneità e la possibilità di interagire nell’immediato.

D’altro canto, da un report IAB (Interactive Advertising Bureau) 2019, è emerso che il budget destinato alla pubblicità video è cresciuto in un anno del 25%, mantenendo un trend di crescita molto positivo che promette percentuali anche superiori per il prossimo anno.

Da qui, il passo all’advertising incluso nelle trasmissioni in streaming – e all’interno dei sempre più seguiti podcast, in versione audio – è brevissimo: sappiamo tutti quanto sia diventato appassionante seguire le nostre serie Tv preferite ed il cinema su piattaforme tipo Netflix o Amazon Video, per cui sfruttarne la potenza per pubblicità brevi e non invasive (product placement, immagini statiche etc) in maniera intelligente può fare una gran differenza a livello di risultati. È un settore molto particolare ed in grande espansione, che assicura differenti soluzioni efficaci da testare e che va assolutamente tenuto d’occhio.

Content experience

Dimenticate il “solito” social media marketing e gli obsoleti blog post: nei novelli anni ’20 si comincerà a parlare di content experience, andando ad esaminare l’intero customer journey nel dettaglio, per accompagnare l’utente sin dalla prima interazione, dall'”aggancio”,  come in una sorta di guida verso l’acquisto.

La parola chiave, quindi, è “coinvolgimento“.

Micro influencer

Un altro tassello fondamentale da esaminare è quello dell’influencer marketing: molto efficace, come abbiamo visto in passato, soprattutto per le nuove generazioni, con il tempo, però, sta dimostrando di perdere in autenticità, nel senso che molti top influencer non riescono a restare credibili nel lungo periodo.

Per questo motivo, si sta virando sui micro influencer e sulle community, in modo che le interazioni con il pubblico risultino più genuine; anche in questo settore, quindi, si sta assistendo ad una piccola ma necessaria rivoluzione.

 

Non resta che aggiornarci a fine anno per i nuovi sviluppi!

Lascia una risposta