I manichini sono il vero motore del fashion retail

0

L’interior design è un mondo che definire del tutto unico e non paragonabile ad altri settori o attività industriali non è per nulla esagerato. Molto di questa particolarità è dovuta al valore inestimabile che assumono, nel computo dei risultati finali di un progetto, i dettagli e le rifiniture, o per dirla in altri termini i cosiddetti “complementi di arredo”.
Questa è però una definizione che non rende giustizia al loro ruolo, perché con le loro caratteristiche non sono dei semplici comprimari, ma sanno essere i veri protagonisti dell’arredamento, portavoce del gusto e dello stile di chi li ha scelti.

La ricercatezza di questi accessori è naturalmente parte integrante anche di quello che sarebbe un errore considerare un sotto-settore di rilevanza secondaria, ovvero l’interior design che si occupa dell’arredo negozi.
L’allestimento di una boutique e delle sue vetrine ha infatti precisi canoni ed esigenze, e non può mai prescindere dal connubio tra estetica e funzionalità: un risultato raggiungibile solo con specifiche competenze, quelle necessarie per gestire con la massima razionalità gli spazi – a volte fin troppo esigui – che un locale commerciale ha a disposizione, ed ottenere degli store a misura di clientela, usabili e confortevoli, per la migliore delle shopping experience.

C’è poi uno speciale aspetto, questo sì ancora più ristretto quanto a campo di applicazione, e meritevole di un discorso ancor più circoscritto. Solo in un negozio di fashion retail, sia esso di abbigliamento come di accessori moda, e nelle sue vetrine, potrete trovare i manichini, strumenti di supporto indispensabili per le vendite dei capi di abbigliamento di ogni tipo, dall’abito classico a quello più informale e casual, dal beachwear fino all’intimo ed alla lingerie.
Qualsiasi capo, esposto su un manichino, guadagna valore aggiunto perché viene valorizzato e mostrato nella sua reale resa visiva, con il consumatore che può “specchiarsi” in esso ed immaginare la vestibilità ancor prima di provare il capo in questione nei camerini.

Questo tipo di mercato non poteva sfuggire alle dinamiche dell’e-commerce: la vendita online di manichini sa essere molto ben compartimentata, perché le varianti lasciano moltissimi spazi alla scelta, con offerte di manichini per uomo, donna o bambino, con viso scolpito oppure neutro, e così via; per non parlare di quelli sprovvisti di arti, i cosiddetti busti o torsi, ideali per esporre beachwear ma molto utilizzati anche in attività sartoriali.

Il manichino deve saper catturare l’attenzione fin dalla vetrina: il suo scopo è proprio quello, incuriosire ed invogliare all’ingresso in boutique, per poi ammaliare il potenziale cliente con uno stile moderno ed unico; al tempo stesso, deve essere ben integrato con lo spazio circostante, ottimizzandolo con la giusta calibratura.

Lascia una risposta